Motori

Semplicemente Macan

Cesare Lavia
28 novembre 2013

Porsche-Macan-S-2014-01

La nuova creatura di Porsche debutta contemporaneamente ai Saloni di Los Angeles 2013 e Tokyo 2013. Non è semplicemente un modello nuovo: è l’auto destinata a segnare un cambiamento radicale, uno dei più importanti, nella lunga e gloriosa storia di Porsche.
Il suo nome è Macan, che in indonesiano vuol dire tigre, e porterà il marchio Porsche in un segmento di mercato sino ad oggi inesplorato, quello dei Suv compatti. L’obiettivo è quello di aumentare i volumi globali di vendita della Casa, per arrivare entro il 2018 a 200 mila macchine vendute l’anno. La Porsche Macan sarà prodotta nella fabbrica di Lipsia, al ritmo di circa 50.000 esemplari l’anno.

2015-Porsche-Macan-right-side-view

In Italia sarà in vendita da primavera 2014, con prezzi a partire da 60 mila euro. Le linee sono in perfetto stile Porsche. La somiglianza con la sorella maggiore Cayenne è evidente, ma le differenze sono tante, a partire dai 17 cm in meno, che portano le dimensioni a 4 metri e 68 cm in lunghezza, 192 in larghezza e 162 in altezza; poco più di un’Audi Q5, con la quale peraltro condivide diverse parti meccaniche. Tutte le versioni avranno quattro ruote motrici e cambio a doppia frizione, oltre ad una serie di sistemi tecnologicamente avanzati: servosterzo elettromeccanico, controllo elettronico delle sospensioni pneumatiche, gestione della coppia mediante un moderno differenziale elettronico che trasferisce la motricità alle ruote in base alle necessità della strada. La modalità off-road, azionabile con un tasto, ed attiva fino a 80 km/h, modifica sia la logica di funzionamento del motore e del cambio che la reattività dell’acceleratore.

10-porsche-macan-kompakt-suv-2013n

Al vertice dell’offerta si pone la Macan Turbo, spinta dal biturbo 3.6 V6, già adottato da Cayenne e Panamera. Questa motorizzazione eroga 400 CV, consentendo di raggiungere 266 km/h e di toccare i 100 km/h da fermo in 4,8 secondi. La Turbo è l’unica ad offrire di serie i fari bi-xeno, il sistema PASM per l’assetto regolabile – electronic damping control system – i cerchi in lega da 19″, l’impianto frenante con dischi anteriori da 360 mm e posteriori da 356 mm.
Alla base della gamma ci sarà la “S”, equipaggiata con un 3.0 V6 biturbo da 340 CV, che secondo la Casa è in grado di spingere la crossover fino a 254 km/h, consentendole di scattare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi.
Regina di vendite in Italia sarà però la Macan “S Diesel”, che monta il 3.0 V6 a gasolio di origine Audi, capace di erogare ben 258 CV per una velocità massima di 230 km/h ed uno scatto sullo 0-100 km/h pari a 6,3 secondi.

porsche-macan-turbo-008

La dotazione di serie per tutti i modelli, oltre alla trazione integrale ed al cambio automatico, comprende il volante sportivo multifunzione con paddle, ispirato alla 918 Spider, l’impianto audio di alta qualità, la modalità off-road e il portellone posteriore elettrico. Ricco e lungo è l’elenco degli optional, che include, tra gli altri, le sospensioni ad aria autolivellanti, con regolazione in altezza, il Lane Departure Warning System, il Lane Change Assist System, i cerchi di lega con misure fino a 21 pollici, l’impianto di scarico sportivo con terminali d’acciaio inossidabile, il Porsche Communication Management, l’impianto audio Burmester High-End Surround, l’Adaptive Cruise Control e i fari allo Xeno con luci diurne e fendinebbia a Led.
La Macan sarà disponibile presso le concessionarie a partire dal 5 aprile 2014, ma è ordinabile da subito: un’idea interessante per il prossimo Natale.

Cesare Lavia

1930677_porsche-ma-novy-macan


Potrebbe interessarti anche