Green

Sentieri Metropolitani: l’app per fare trekking in città

Francesco Costa
10 marzo 2016

copertina

“Ogni città è una lingua, solo percorrendola a piedi riusciamo a conoscerla nel profondo”. È con questo motto che è stata presentata il 9 marzo all’Expo Gate la app “Sentieri Metropolitani”.
Un’applicazione nata dalla sinergia dell’associazione Trekking Italia, ideatrice degli itinerari, e Applix, società specializzata in soluzioni mobile per aziende e istituzioni.
Il progetto è sostenuto da Fondazione Cariplo e ha come main sponsor COOP Lombardia, che collabora da tempo ad iniziative a sostegno della mobilità dolce e sostenibile, ed AKU, azienda specializzata da oltre trent’anni nella progettazione e produzione di calzature per la montagna.
L’iniziativa nasce da un’idea di Gianluca Migliavacca, di Max Franceschini e dello scrittore Gianni Biondillo, soci dell’associazione Trekking Italia, che decidono di elaborare una serie di itinerari di trekking urbano voltando le spalle al Duomo, ma non per escluderlo, bensì per guardare Milano da una prospettiva diversa.

700394c5460EDNmainsentieri_metropolitani_ufs-k4EB--1280x960@Produzione
Sono stati così elaborati 10 percorsi radiali, dal centro verso l’esterno, poiché i confini della città – spiega Biondillo – si sono allargati, con le tangenziali idealmente viste come una nuova circonvallazione.
L’obiettivo è scoprire quartieri considerati una volta periferici, ma che in realtà sono parti fondamentali della storia della città, e che ora, con il suo allargamento, di periferico hanno ben poco.
Concorde con questa visione è anche l’assessore alla mobilità Pierfrancesco Maran, intervenuto alla presentazione, il quale afferma che la diffusione della pedonalizzazione avvenuta negli ultimi anni ha fatto anche sì che la percezione del centro città, da parte dei cittadini milanesi e non solo, sia pian piano cambiata, rendendolo molto più grande. Basti pensare alla nuova vita della zona dei Navigli e di Piazza Gae Aulenti.

b765a5ab-e0e8-4729-8c2b-3057fd1908c0__O
Perché andare a piedi? Non si tratta solo di una scelta ecologica, spiegano gli organizzatori: attraversare la città a piedi significa rivendicarne la proprietà da parte dei cittadini, che la possono osservare e percepire in modo semplice e immediato, senza filtri né barriere, notando e soffermandosi anche sulle caratteristiche e particolarità più o meno evidenti che possono incontrare sul loro cammino.
Dall’unione tra la più antica e semplice tipologia di mobilità e la tecnologia più moderna, nasce così questa applicazione. Ma vediamola più nel dettaglio.
L’utente ha a disposizione attualmente 10 percorsi, tra i 6 e i 18 km, ognuno dei quali è composto da diversi punti di esperienza, indicati sulla mappa con colore rosso, che vengono segnalati con un alert quando si è in loro prossimità. Numerosi contenuti – anche multimediali – forniscono informazioni utili su quell’area e su quel singolo punto.

x (2)
Ci sono poi numerosi punti d’interesse, indicati con colore grigio, personalizzabili in base ai gusti dell’utente. Sarà possibile, ad esempio, scegliere solamente alcune categorie; l’app mostrerà sulla mappa i punti di interesse legati a quelle categorie in modo da poterli raggiungere e fornendo informazioni interessanti su di essi.
Tutte le attività e i traguardi raggiunti dall’utente possono essere registrati e condivisi sui propri canali social.
Questa app vuole essere uno strumento aperto e condiviso: gli utenti potranno suggerire a Itinerari Metropolitani nuove idee e percorsi, e raccontare storie legate alle varie tappe e ai punti d’interesse.
È possibile sospendere un itinerario già iniziato per riprenderlo successivamente dall’ultimo punto di salvataggio, tenere traccia dei chilometri fatti e della Co2 risparmiata. Ad ogni obiettivo raggiunto, come il completamento di un Sentiero o il raggiungimento di una certa distanza, Trekking Italia invierà all’utente codici sconto, coupon e gadget offerti dai partner aderenti. Vietato fare i furbi: la app calcola la velocità media e di percorrenza, riconoscendo chi non sta andando a piedi.
La applicazione è già disponibile su App Store per Iphone e Play Store per Android, gratis e senza pubblicità.
Non resta quindi che camminare!


Potrebbe interessarti anche