Advertisement
Fitness & Wellness

Settimana bianca e preparazione presciistica

staff
27 febbraio 2012

È partito il countdown per la tanto attesa settimana bianca. Quasi tutti, però, arrivano sotto data senza aver prima portato a termine un’adeguata preparazione e, di conseguenza, ogni anno il rischio di una contrazione muscolare o di imbattersi in un infortunio è alto.
Rispetto a tutti gli altri sport, infatti, un’attività stagionale come lo sci – praticata per pochi mesi all’anno dopo un lungo periodo fuori allenamento – comporta un rischio molto più frequente di trovarsi ad affrontare le piste innevate senza un fisico preparato in modo opportuno.

 
Sono essenziali, nei mesi che precedono la stagione della neve, un paio di sedute settimanali di presciistica mirata. L’allenamento consiste in un giusto mix tra allenamento muscolare e cardiovascolare che permetterà poi di sviluppare la giusta resistenza agli sforzi, evitando così che la stanchezza generale aumenti il rischio di cadute.
Le gambe sono molto sollecitate durante le discese e quindi, per evitare distorsioni, traumi e infortuni ecco alcuni semplici consigli da mettere in pratica:

 
1) Interval training – alternare 1 minuto di corsa ad 1 minuto di camminata per 10 minuti
2) Squat jump – piegare le gambe e saltare verso l’alto ripetendo l’esercizio per 3 serie da 20 ripetizioni
3) Sedia romana – sedersi al muro mantenendo un angolo di accosciata di 90° e stare fermi per 1 minuto. Ripetere per 3 volte.
4) Squat – piegarsi sulle gambe e ripetere l’esercizio per 3 serie da 30 ripetizioni
5) Affondi – dalla posizione eretta fare un passo caricando il peso sulla gamba anteriore e fare 3 serie da 20 ripetizioni per gamba
6) Addominali – da posizione supina eseguire 3 serie da 30 ripetizioni di crunch
7) Lombari – da posizione prona eseguire delle estensioni lombari 3 serie da 30 ripetizioni

 

Coordinazione, potenza, resistenza ed equilibrio: sono queste le doti necessarie per praticare con soddisfazione lo sci e lo snowboard. E sono questi utili consigli quelli che ci permetteranno di arrivare all’appuntamento con la neve sicuri e carichi di energia.
Importante è segnalare che gli sci di ultima generazione permettono tranquillamente anche ad un adolescente di raggiungere velocità fino ai 60km/h. Questo ci spingerà senza dubbio a prevedere ulteriori protezioni come il casco e il paraschiena che sono molto importanti per proteggere la testa e la colonna vertebrale anche per gli amanti dello snowboard.

 

Alessio Rinelli

Presidente dell’associazione “Fitness & Benessere”

info@alessiorinelli.it