Gossip

Sex and the City 3 non si farà: la colpa è di Samantha Jones?

Clarissa Monti
3 ottobre 2017

È ufficiale: “Sex and the City 3” non si farà. Dopo anni di rumors, annunci e smentite, la partita sembra ormai chiusa: il progetto di un terzo film con le nostre quattro ragazze newyorkesi preferite non vedrà la luce.

A confermarlo, un’amareggiata Sarah Jessica Parker: “È finita. Non lo faremo. Sono delusa – ha dichiarato la ex Carrie BradshawAvevamo questo script bello, divertente, toccante, gioioso, una storia dove la gente poteva rispecchiarsi. Non è deludente solo perché non potremo raccontare quella storia e vivere quella esperienza, ma soprattutto per quel pubblico che voleva vedere un altro film“.

Le fa eco Kristin Davis, aka Charlotte York, che si è lasciata andare ad un sentito sfogo sui social: “Mi piace guardare le vecchie immagini della nostra lunga storia di Sex and the City. Sono stata incredibilmente fortunato ad aver interpretato Charlotte attraverso tutti i suoi alti e bassi. È vero che non riusciremo a fare un terzo film. Avrei voluto fare il capitolo finale e completare la storia dei nostri personaggi. È profondamente frustrante non essere in grado di condividere quel capitolo (splendidamente scritto da Michael Patrick King) con tutti voi. Quindi avremo solo i nostri ricordi, ma per favore sappiate che tutto l’amore e il sostegno che ci avete dato negli anni lo sentiamo nostro, ne siamo così riconoscenti! Sex and the City per sempre nei nostri cuori”.

Ma di chi sarebbe la colpa? Stando ai rumors del Daily Mail, il naufragio della pellicola sarebbe dovuto alle richieste di Kim Cattrall – ovvero Samantha Jones –, che però si è subito difesa su Twitter: “Mi sono svegliata in una tempesta di mer**. L’unica richiesta che io abbia mai fatto era di non fare un terzo film ed era ancora nel 2016”.

Dopo aver accompagnato migliaia di telespettatrici dal 1998 al 2004 e averci regalato due film nel 2008 e nel 2010, l’universo ormai cult di “Sex and the City” sembrerebbe dunque aver esaurito le sue sorprese? L’ultima parola non è ancora detta: la possibilità di un prequel basato su I diari di Carrie rimane infatti ancora nell’aria.

Intanto non ci resta che rivederci le puntate della serie!


Potrebbe interessarti anche