3.1 Phillip Lim

Mirco Andrea Zerini
15 febbraio 2016

Due hashtag – #bepresent e #romancingreality – hanno permesso di seguire sui social la sfilata firmata 3.1 Phillip Lim che ha portato in scena la collezione Autunno-Inverno 2016/2017 dal sapore decisamente army e a tratti rock, per una donna decisa e impassibile, influenzata evidentemente dalla cultura orientale.
Sul catwalk tonalità un po’ cupe come l’army green, il grigio, il nero, il beige, il mattone e il blu elettrico che si applicano su velluti, maglieria, principe di Galles, tartan, pelle e anche duvet, grande protagonista dello show.
Hanno sfilato capispalla kimono, bomber trapuntati oversize, gonne – a tubo, plissettate in cromie metalliche o mini –, micro giacche modello biker abbinate a pantaloni stretti sul fondo, minidress con abili incroci e textures differenti, parka, spolverini e bomber in pelle, abiti in maglia o velluto con applicazioni, pattern e ricami 3D, top con zip frontali in broccato e completi giacca-pantalone in velluto.
Gli accessori non si sprecano, fatta eccezione per occhiali da sole e qualche borsa a tracolla in cui riporre il minimo indispensabile.
Una donna vagamente androgina nei suoi look e nelle sue movenze, che conferma la dilagante tendenza “genderless” che tanto sta appassionando (e a volte tediando) il Fashion System, coinvolto in una commistione di generi che in questo caso risulta assolutamente giustificata in quanto una military-girl non potrebbe certamente indossare longdress tempestati di cristalli shiny!

  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016
  • 3.1 Philip Lim RTW Fall 2016