3.1 Phillip Lim

staff
10 settembre 2012

Un patchwork di tessuti, che ricorda la tecnica letteraria stilistica del “cut-up”, per 3.1 Philip Lim Primavera-Estate 2013. La linearità cede il posto all’asimmetria e all’irregolarità, come nelle gonne origami degli abiti stretti in vita. Mix di materiali per i pantaloni, le gonne e gli abiti: seta, organza e pelle coprono lasciando veli di trasparenza. Particolare l’uso del denim con tagli e cuciture evidenti. Un’esplosione di fiorellini colora vestiti e pantaloni larghi. Per coprirsi blazer extralarge, giubbini in nubuck dai toni sgargianti e in cotone gommato effetto matelassé o jacquard. La palette si compone di nero, bianco, fucsia, azzurro, blu navy, marrone scuro e verde militare. Ankle boots traforati e scarpe maschili come calzature.

 

Lucrezia Brunello