Acne Studios

Ottavia Pomini
4 marzo 2017

Una collezione per l’autunno-inverno 2017/2018 romantica e primitiva, quella presentata sulle passerelle della Fashion Week di Parigi da Acne Studios. L’intento del designer, Jhonny Johansson, è quello di sottolineare l’importanza del nostro pianeta, oggi sempre meno protetto, attraverso una linea che si ispira alla natura e alla madre terra, donatrici di vita. Il risultato è un guardaroba grunge, dalla femminilità libera e accattivante, dai volumi che ricordano movimenti tellurici e caratterizzato da colori vicini a quelli della foresta e della pietra vulcanica.

In passerella il focus è sul punto schiena: sfilano capi back-to-front e abiti che ricordano la sobria costruzione di un saio monastico grazie a scolli a V aperti sotto la nuca. Trionfano i fiori ricamati e la maglieria avvolgente, resa grezza da fili che penzolano ricercando una linea naturale. Compaiono lunghi abiti patchwork, realizzati con tessuti di diverse texture, mentre le silhouette di alcuni cappotti sartoriali maschili emanano vibrazioni anni Venti. A completare gli outfit, occhiali tagliati in spigolose forme asimmetriche, gioielli ricoperti di metallo e smalto e scarpe con punte in ceramica.