Alberta Ferretti

Alice Signori
17 settembre 2014

Eterea e floreale, la donna di Alberta Ferretti per la primavera-estate 2015 sembra una figura angelica o una Venere degna del Botticelli. Toni delicati, con una palette di colori pastello che spaziano dal cipria al glicine, senza tralasciare il verde salvia, l’ocra, l’azzurro cenere, il bianco ed il rosa antico. I tagli sono morbidi così come le stoffe: abiti lunghi e soffici sono rifiniti da un alto orlo in tulle, mentre le gonne sono una rincorsa tra fasce di colori diversi, ultimate con applicazioni floreali. Tante le frange, in uno stile che si sposta più sul tema della donna-selvaggia. Ma è solo un abbaglio: ecco ritornare la figura della fata nei vestitini adornati con un ramoscello di boccioli di rosa in fiore. Pochi ma eleganti gli accessori, dove prevale la borsa a tracolla. Una dea della natura o semplicemente un concentrato di eleganza: poesia e femminilità, secondo Alberto Ferretti, sono elementi del mondo naturale. Esattamente come la donna, che da quel mondo proviene.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10