Alberto Zambelli

Valentina Nuzzi
27 settembre 2015

È una collezione delicata e luminosa quella portata in passerella da Alberto Zambelli per incarnare lo spirito della prossima primavera-estate. Il designer italiano si lascia ispirare dalle immagini della fotografa maliana Seydou Keïta, dando vita a capi che riprendono la sagoma di un esoscheletro e le rappresentazioni grafiche di danze tribali. Questa influenza esotica si alterna ad una raffinatezza eterea, definita da capi in seta e tulle trasparente, ampie camicie bianche e ricami ricercati, corredati da romantici nastri in velluto color cipria. Un sogno contemporaneo.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10