Alexander McQueen

Mirco Andrea Zerini
3 ottobre 2016

Sarah Burton rende omaggio alla Scozia e alle suggestive Isole Shetland con la primavera-estate 2017 firmata Alexander McQueen: una collezione dedicata a una donna dalla forte personalità, amante dei contrasti.

Sulla passerella ricoperta interamente di tappeti tessuti a mano sfilano longdress in pizzo e tulle abbinati a sexy bustier in pelle tempestati di borchie, abiti vedo non vedo che esaltano la silhouette e si arricchiscono di onde di paillettes in tonalità metalliche, crop top ricamati e indossati con il tipico kilt in check print sui pantaloni alla caviglia e completi maschili in tartan dai tagli sartoriali.

Le trasparenze non mancano e la femminilità, esaltata ai massimi termini, sfocia nella sensualità più assoluta, per uno suo stile a metà tra il romantico e il punk.

La palette si focalizza sui grandi classici: nero, cipria, beige e rosa, vivacizzati qua e là dai ricami floreali e dall’intramontabile tessuto scozzese rivisitato in cromie insolite, oltre che dallo scintillio delle applicazioni che donano movimento e luce.

Aleggia inoltre una sensazione di nostalgia e di malinconia, a riecheggiare i paesaggi struggenti e solitari delle Isole Shetland, evidente in alcune uscite total black.

Tra gli accessori spiccano le calzature – chunky boots in pelle decorati da borchie e ricami – che rendono gli outfit ancora più strabilianti.

Una collezione tra sogno e realtà, intima e affascinante.

  • 10
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09