Alexander Wang

Luca Antonio Dondi
14 febbraio 2015

Un’atmosfera neopunk-gothic scende su New York per la sfilata di Alexander Wang: le modelle calcano la passerella autunno-inverno con anfibi dal carrarmato vertiginoso indossando outfit in cui il nero – il tratto distintivo di Wang – e le borchie la fanno da padrona. I capi sono dei grandi classici, come tailleur, tubini e minidress anni ’60, destrutturati e attualizzati. Il total black è illuminato da orli e colli alti contornati da mini borchie che talvolta assumono una trama ondeggiante, inserti tribali di velluto, cerniere e catenelle argentate. Le borchie invadono anche pigiami e camicie da notte – rivisitati come vere e proprie mises -, oltre che borsoni, messengers e backpacks. Alla fine della sfilata compare il nero che si accosta a pullover panna oversize abbinati ai più classici jeans, abiti in lurex trasparente con cinturone in vita, cappotti e bomber in tessuto tartan e cappucci extra large in pelliccia. L’autunno scorso, ci eravamo stupiti della collaborazione dello stilista con il colosso svedese H&M, ma quando si tratta di Alexander Wang non dobbiamo stupirci, mai!

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10