Altuzarra

Alberto Corrado
8 febbraio 2014

01

Joseph Altuzarra sceglie di giocare la carta della seduzione e del comfort: “Mi interessava esplorare quello che davvero significa ‘lusso’. Per me, è quando l’esterno di un capo è altrettanto importante del suo interno. Le finiture superbe, i dettagli perfetti, l’esecuzione impeccabile: volevo in questa collezione celebrare l’artigianalità del fatto a mano, e l’ ho composta di pezzi che raccontano sottovoce la qualità e l’eccellenza, e che restano nel tempo. É anche la prima volta che il colore ha una parte così importante nella collezione: questo ha a che fare con la gioia e la libertà, ma anche con un senso di sobrietà e misura”.
Ce lo segnala dalla prima uscita, tutta ricolma di un suadente cappotto a vestaglia, in cashmere double in colori a contrasto.
In seguito presenta abiti in crepe costruiti a pannelli verticali, top e tuniche con tanto di sfilacciature agli orli, trame lasciate a vista, cromie accese e sature che vogliono omaggiare l’artista Sheila Hicks. La sera si tinge di sensualità con abiti di satin adagiati con raffinato effetto straniante su blouson oversize.
Il lusso declinato viene espresso anche dai vari colori – cobalto, blu navy, grigio, cammello, avorio, bianco, rosa, rosso, magenta, verde bosco, nero – che si amalgamano per determinare una collezione vibrante e sofisticata.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9