Andrea Incontri

Alberto Corrado
23 giugno 2014

Per questa stagione Andrea Incontri ha lavorato sul concetto del viaggio, inteso come arricchimento: il suo è un guardaroba pensato per l’uomo contemporaneo che attraversa mondi ed universi culturali, facendoli propri.
I capi si mixano in libertà e leggerezza, anche di animo, componendo un guardaroba minimo, facile da riporre e pronto per essere usato in ogni momento.
Un uomo che veste linee pulite ed essenziali, impreziosite da dettagli curatissimi, sprazzi di colore intenso o particolari fantasie che ricordano quelle classiche come lo spigato e lo scozzese. Il bomber patchwork incontra shorts portati con calzini alla caviglia, eleganti giacche doppio petto portati con zaino e tshirt iper moderne con stampe.
Lo zaino è sempre una grande costante nell’operato dello stilista, dove riversa tutta la sua passione. Insieme al backpack, grandi sacche proposte in diversi volumi, per soddisfare il bisogno di contenere e trasportare all’interno, sempre con noi, le storie della nostra vita.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10