Antonio Berardi

Mirco Andrea Zerini
22 febbraio 2016

Sono la sensualità e la femminilità a dominare incontrastate sul catwalk firmato Antonio Berardi che, in occasione della Settimana della Moda londinese, ha presentato la collezione autunno/inverno 2016-2017 pensata per una donna sobria ma estremamente sexy.
Capi sartoriali e realizzati con cura – come da tradizione – sono indossati da modelle che hanno esibito acconciature e make-up non eccentrici nè eccessivi, paladine di una sensualità che non coincide con volgarità.
In scena tailleur con pantaloni ampi, top monospalla, minidress e longdress trasparenti ed eterei, jumpsuit, casacche e bluse con textures differenti mixate abilmente, abiti e pull-over in maglia tricot e capispalla – dal trench coat al biker, dal cappotto taglio classico al bomber – esplorati in cromie e volumi differenti. Il tutto è arricchito di dettagli che conferiscono ai capi un’allure femminile e a tratti provocante: corpetti in velluto scarlatto, allacciature stringate, applicazioni metalliche, fibbie, pizzi, trasparenze, rouches, volant e cinture che cingono la vita evidenziando la silhouette e il corpo femminile, scoperto abilmente in alcune sue porzioni.
La palette è limitata e si concentra soprattutto su un grande classico, il nero, ravvivato qua e là da tocchi di burgundy, di rosa antico, di grigio, di rosso, di blu e dal bianco, che irrompe prepotentemente a portare luce e candore.
Le calzature in vernice contribuiscono a rendere i look personali e decisamente audaci, per una donna che non ha paura di mostrarsi e di scoprirsi, di essere al centro dell’attenzione e di attirare sguardi indiscreti.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10