Antonio Berardi

Vittorio Francesco Orso Ferrari
19 settembre 2016

Una commistione tra la classica eleganza femminile ed un innovativo modo di coniugare forme e tessuti: questo e molto altro è la collezione donna primavera-estate 2017 presentata durante la London Fashion Week dallo stilista anglo-italiano Antonio Berardi.
Sulla passerella hanno sfilato capi dall’impronta classica, ma rivisitati in molteplici direzioni: sobri tailleur arricchiti da intrecci di frange e simil-piume svolazzanti, dress e minidress in voile trasparente dai contorni asimmetrici, elaborati giochi di cuciture e inserti di tessuti differenti accostati l’uno all’altro a creare nuovi ed inusuali prospettive.
A valorizzare l’intera collezione anche code e strascichi principeschi, larghe maniche volant strette ai polsi di austere camicie e semplici giacche e casti effetti vedo-non vedo, sensuali ma mai volgari.
I colori sono quelli freddi di una donna sicura e ferma nelle proprie scelte: nero, bianco, grigio, blu e lilla, impreziositi qua e là da strass e paillettes luccicanti.
A completare i sofisticati tagli tessili sono pattern floreali e stampe damascate, a ricordare quel lusso ormai perduto delle signorili tappezzerie ottocentesche. Qualche spunto viene attinto anche dal tartan inglese, protagonista dei completi sulle sfumature glaciali del grigio, del blu e del viola.
Tutto si indossa con larghi sandali in pelle, atti a sdrammatizzare accostamenti che potrebbero altrimenti risultare eccessivamente carichi.

  • 10-berardi
  • 1-berardi
  • 2-berardi
  • 3-berardi
  • 4-berardi
  • 5-berardi
  • 6-berardi
  • 7-berardi
  • 8-berardi
  • 9-berardi