Ballantyne

staff
19 settembre 2012

Chi avrebbe mai detto che la losanga Argyle o Diamond, emblema dell’antico clan scozzese Ballantyne e stilema del maglione preferito da tipi maschi e tosti (vedi Sean Connery e Steve McQueen), potesse diventare il leit motiv di un guardaroba soavemente femminile?
Si chiama “Summer Light Cashmere” il filato innovativo usato per la collezione donna della stagione estiva del 2013, realizzata soprattutto in maglieria. Da sempre pezzo forte di Ballantyne, la più British delle Maison. Il prezioso materiale, abbinato a seta e cotone morbidissimo, sferruzza cardigan, twin set e pull con margherite intarsiate o ricamate  a mano su uno sfondo dove la famosa losanga sfuma da intensi toni pastello a delicati colori sorbetto. Ed è presente e trasversale ovunque e in tutte le varianti ispirate all’archivio storico e tuttavia rese in una  piacevole chiave contemporanea. Purezza di linee e  romantica sensualità si incontrano nel golfino giocato sul rosa e sul sabbia, da abbinare alla giacchina in nabuk e alla sottana in seta frusciante stampata a micro rombi, i quali compaiono variopinti anche sul “Diamond dress” e sulla “Petal skirt” assemblati a disegnare all over un piccolo fiore.
La curiosità? Diamond è anche il nome traslato da “Ing”, di un’antichissima e magica runa celtica dal significato associato ad una luce splendente nel buio. Cioè un faro protettivo.

 

Marisa Gorza