Balmain

Ottavia Pomini
2 marzo 2017

Amazzoni glam sfilano sulla passerella di Balmain, svelando una collezione per l’autunno-inverno 2017/2018 grintosa e audace, che delinea l’immagine di una donna “guerriera”. Una voce fuori dal coro quella di Olivier Rousteing, designer del brand, che sviluppa l’accento femminista attraverso silhouette aggressive e outfit total-leather, dimostrando come il potere delle donne moderne possa essere valorizzato non necessariamente attraverso scritte e slogan su T-shirt e vestiti. Le Balmain Amazons incarnano il prototipo femminile del futuro: un po’ rock’n’roll, un po’ couture e sempre amanti dello sfarzo.

Ad aprire lo show a Parigi la top model Gigi Hadid, con tanto di piercing tribale al labbro e gonna a frange, chiuso da Kendall Jenner con un vestito nero assemblato da pelle di coccodrillo. La line-up svela una collezione dai look visivi ma anche tattili, caratterizzata da frange, decori in cristallo a forma di piume, texture in pelle di rettile e scamosciati. Applicazioni animalier in suede, metalliche o in cavallino compaiono su grezzi cappotti senza maniche in shearling, su tuniche e su vestiti a colonna o dalla trama fishnet, mentre pannelli raffiguranti un lupo decorano t-shirt abbinate ad alcuni capi dal sapore boho rock, come maxi cardigan e stivali in pelle che coprono l’intera gamba. A completare gli outfit, la nuova e scintillante collezione di borse.

Olivier Rousteing è riuscito a valorizzare e concretizzare la forza delle donne in un’unica collezione, rimanendo fedele al mood aggressive-glamour che da sempre lo contraddistingue.

  • Balmain RTW Fall 2017

  • Balmain RTW Fall 2017