Balmain

Federica Cristini
26 settembre 2013

01

Olivier Rousteing è alla guida della direzione creativa di Balmain da due anni ormai e sembra voler mantenere quel tocco personale che lo tiene talvolta un pò troppo lontano dai temi più cari alla maison. Come da lui stesso affermato riguardo a questa collezione Primavera-Estate 2014: “Volevo esplorare qualcosa di casual e sportivo […] Meno da sera e più reale. Più da me”.
Il tocco sportivo è chiaramente percepibile nelle silhouettes rilassate delle tute in pelle nera , o nelle giacche da baseball o ispirate ai kimono con stampa pied-de -poule; un pò meno nel gonne con maxi ruches sopra il ginocchio e nelle stampe vichy in rosa e azzurro chiaro.
Rousteing ha usato molto anche il denim, declinandolo in modi diversi e giocando con ricami e catene dorate cucite sui capi. Vistosi braccialetti dorati, larghe cinture in vita e scarpe dalla punta dorata completano il mood della collezione. Forse c’era proprio bisogno della maglia a rete intessuta di cristalli, indossata a chiusura dello show da Rosie Huntington- Whiteley, per ricordarci che questo è Balmain.

Federica Cristini

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9