BCBG Max Azria

staff
8 settembre 2011


Max Azria e la sua direttrice creativa, nonché sua moglie, Lubov, presentano la nuova collezione per la primavera 2012. Protagonisti della sfilata sono vestiti fluttuanti, abiti lunghi e leggeri, a cui talvolta fanno le veci un pantalone lungo giallo e camicette in stile kaftano. Dopo la sensazione generale di luminosa vaporosità delle forme e delle stoffe e, caratteristica dominante, e prorompente, è il color-block, che continua il leit motiv della collezione passata – sembra funzionare molto bene per la coppia – e si presenta su ogni capo. A sottolineare i contrasti tra colori brillanti come arancione, giallo e viola e tonalità neutre quali beige e panna, ci pensano forme e motivi geometrici e regalano un tocco molto moderno. Il day-wear offre anche un look più casual indossando sopra gli abiti, alcuni provvisti di cappucci, una morbida giacca sportiva. Ma non si perde la sensualità, che è sempre presente nella donna, in maniera più sottile, ma non meno percepibile: spacchi più o meno profondi sulle gambe e le spalle eternamente scoperte; il decollété è valorizzato senza ostentazioni.
Le modelle, truccate acqua e sapone, sfilano calzando sandali con plateau di legno e lavorazioni in bronzo, sempre gli stessi, per un look più estivo e vacanziero, stringendo tra le dita delle pochette in tinta con il capo indossato.
Una collezione non troppo rischiosa per gli Azria che a quanto pare hanno felicemente lasciato il minimalismo in cambio di una stagione sofisticata.

 

Laura Somaini