BCBGMaxAzria

Lucrezia Brunello
7 febbraio 2013


Mai come in tempo di crisi vige la regola del riciclo: trasformare il vecchio per renderlo nuovo. C’è chi di questa necessità ha fatto un’arte come Phil Frost, artista visionario che ravvivò muri e materiali di recupero con disegni e simboli d’ispirazione tribale. La collezione di BCBG Max Azria parte da qui. Stili antichi, abbandonati si incontrano, si combinano e danno vita a nuove suggestioni. La mente vola a Istanbul, la città sospesa tra tradizione e modernità, ponte tra Occidente e Oriente. Pellicce patchwork e giubbetti di pelle, cardigan in cashmere e felpe con stampe jacquard, gonne d’impronta gitana e maxi T-shirt. Le forme sono over, eccetto che per i completi lineari per la sera. Tanto bianco e nero, punte di bordeaux, beige, grigio e marrone.

Lucrezia Brunello

Credits: imaxtree.com