Berluti

Alice Signori
23 giugno 2017

Il minimalismo che non stanca: la collezione primavera-estate 2018 di Berluti presentata a Parigi colpisce per equilibrio e semplicità.

I tessuti pregiati e le linee curate definiscono, a colpo d’occhio, la classe e l’eleganza di chi, questi capi, li indossa: una collezione che porta subito con la mente ad una passeggiata sul molo di Porto Cervo o sul lungo mare di Montecarlo. Il pantalone, rigorosamente lungo, è prevalentemente skinny anche se la variante baggy accompagnata dal giubbotto in pelle o il tema jumpsuit con righe laterali e canottiera coordinata sono piacevoli aggiunte. Sfila anche la donna nel tempio della moda maschile: capi semplici rubati al guardaroba del compagno, più per statement che per necessità. Dal guardaroba femminile si eredita invece la maxi borsa: portata sotto braccio in stile clouch o tenuta per i manici, l’importante è che sia capiente e versatile. E poi maglieria e giacche, in un’esplosione di tessuti, tagli e colori; lo stile è chiaramente riconoscibile, ma ogni capo si contraddistingue per la propria unicità. Un understatement che vale più di mille parole: la nobiltà dei giorni nostri.