Calvin Luo

Alice Signori
13 febbraio 2017

Il più giovane stilista invitato alla Fashion Week newyorkese, Calvin Luo ad appena 21 anni è già alla seconda collezione, dopo aver fondato nel 2014 il brand che porta il suo nome.

Proprio grazie al suo sguardo fresco e senza pregiudizi, lo stilista cinese dedica la collezione Autunno-Inverno 2017 alla celebrazione del genderless o, come ama definirlo, dell’ “asexual”.  Elementi maschili rinvigoriscono outfit provenienti dal guardaroba delle donne, mentre accessori femminili addolciscono i look mascolini. Se gli uomini si sentono a proprio agio con calze a rete, perché le donne non dovrebbero indossare cappotti e maglioni oversize?

Ma l’essenza dell’asexual non sono gli abbinamenti inaspettati, quanto i capi che possono essere portati da entrambi i sessi: giacche asimmetriche in doppio tessuto, pantaloni a gamba larga, camice checked e felpe minimal sono i must have da non lasciarsi scappare.

In partnership con Lenovo, lo stilista dedica le ultime uscite alla capsule collection “Lenovo for Calvin Luo”, pensata per mostrare l’impatto che le nuove tecnologie hanno sulla moda. La novità è un particolare tipo di LED controllabile in remoto tramite un’apposita App capace di modulare le scritte che compaiono sui capi di abbigliamento. Quando si dice “wearable technology”.