Carolina Herrera

Alice Signori
11 settembre 2017

Colori, fantasie e stoffe della collezione primavera-estate 2018 di Carolina Herrera incarnano la vitalità del popolo venezuelano e trasmettono con un solo sguardo la luce calda e radiosa che ne caratterizza il territorio.

Maxi stripes colorate, fiocchi appoggiati sul fianco o pantaloni a vita alta dai bottoni multicolor: una donna elegante e raffinata, che combatte il grigiore cittadino con abiti dai colori brillanti che le ricordano le sue origini.

In passerella al Museum of Modern Art, outfit sovrapposti, per lasciar intravedere la mise sottostante solo attraverso gli spacchi del cappotto, o ancora abiti che cambiano forma, stoffa e colore davanti ai nostri occhi. E poi i più maestosi abiti da sera: dal tulle con punti luce arcobaleno agli abiti in seta dall’ampia gonna fluttuante.

Ma il vero incanto si rivela nella cura dei particolari: il semplice vestito da cocktail tinta unita racchiude la stoffa più preziosa ed elaborata nel rovescio. Quasi invisibile dall’esterno, ma un dolce segreto per chi lo indossa.