Céline

Luca Antonio Dondi
1 ottobre 2017

Phoebe Philo e Céline ormai sono una certezza: anticonformismo, innovazione e minimalismo si riconfermano valori fondamentali anche per la collezione primavera-estate 2018 in scena a Parigi.

La designer gioca con volumi fluidi e tagli over, completi da uomo e abiti-tunica, rigidità e morbidezza. I trench coat extra long si raccolgono fino a trasformarsi in mantelle, i blazer maschili si indossano per metà dentro alle gonne a pieghe sfalsate, le maxi polo insieme a pantaloni morbidi. Gli abiti poi accolgono inserti in pizzo, intarsi di pelle, piume e frange che creano dinamicità e regalano nuove geometrie alla silhouette, insieme a grafiche a righe oltre a stampe antiche che assumono carattere di estrema modernità.

Tra le nuove It Bag della collezione si annovera un modello semi-rigido di borsa a mano allungata, oltre a maxi shopper morbide, borse a sacco in PVC trasparente e tote bags vintage inspired. Stesso spirito rivoluzionario anche per le calzature: loafers con nappa oversize, ankle boots in pelle, sneakers, décolleté in rettile e pumps a rete. Non passano inosservate anche cinture dall’originale fibbia a forma di cetra, bangle di design e spille geometriche: gli ultimi ingredienti fondamentali per una ricetta di sicuro successo.