Chanel

Martina D'Amelio
4 luglio 2017

Sotto la Tour Eiffel ricreata per l’occasione al Grand Palais va in scena la collezione Haute Couture autunno-inverno 2017/2018 di Chanel: una Moda che più Alta non si può, ispirata alla grandezza di Parigi e alla figura emblematica di Gabrielle Coco.

Karl Lagerfeld ama stupire, è noto, ma questa volta il merito non è (solo) della grandiosa installazione, replica del simbolo della città francese: a lasciare a bocca aperta la platea di selezionatissimi ospiti (Kristen e Pharrell in primis, ma anche Julianne Moore, Katy Perry e Sofia Coppola) sono soprattutto gli abiti, che guardano alla vera essenza sartoriale della Maison.
In primis, cappotti e giacche in tessuti strutturati e preziosi, prodotti di squisita fattura che sembrano usciti da una cartolina anni Trenta e che Coco Chanel stessa avrebbe ammirato.

L’esclusività dei tagli e degli ensemble realizzati dall’atelier colpisce nel segno: pochi e raffinati orpelli come le applicazioni di petali di tessuto e piume, tweed lavorato che si stringe in vita e si fa a palloncino sulle maniche, abiti da giorno lunghi alla caviglia o corti a minigonna, da indossare con il classico cappello a tamburo, gli stivali stringati di vernice e le maxi perle ai lobi. La sera è elegantissima, con scollature rigide e profonde, raso total black e reti di cristalli in trasparenza.

Un défilé imponente nella sua semplicità, proprio come la Tour: la cornice perfetta per la consegna al designer tedesco della medaglia Grand Vermeil de la Ville de Paris da parte di Anne Hidalgo. “Voi siete un vero parisien creativo. Grazie dal profondo del cuore… Parigi vi ama e voi, Karl, siete Parigi!” ha dichiarato il sindaco del capoluogo francese nel consegnare l’alta onorificenza. E noi non possiamo che essere d’accordo.