Chanel

Valentina Nuzzi
22 gennaio 2013


Atmosfera fiabesca e velatamente onirica sulla passerella parigina di Chanel Haute Couture per la prossima Primavera-Estate. Karl Lagerfeld firma capi degni di una principessa d’altri tempi, che mixano sapientemente tradizione e innovazione, ma anche lusso, qualità ed inesauribile ricerca del dettaglio. Lo show si apre con un’esplosione di bianco candido, che progressivamente si sfuma verso le tonalità del ghiaccio e del grigio, giungendo infine all’intramontabile nero. Tra queste tinte pure si inseriscono successivamente abbondanti pennellate di blu notte, mentre fiori dai mille colori si posano vivaci su abiti strutturati e preziosi corpini. Per il giorno numerose sono le rivisitazioni del classico tailleur, che perde un po’ della sua austerità scoprendo le spalle e accorciando le gonne. Agli iconici completi della maison si aggiungono raffinatissimi tubini dai tagli innovativi e geometrici. Per la sera l’abito lungo è il vero protagonista e si declina in molteplici forme e giochi di proporzione, arricchendosi talvolta di romantici motivi floreali, piume, pizzo e paillettes. Peculiarità dell’intera collezione gli stivali open toe che arrivano a metà coscia, realizzati in pelle o pizzo nero.

Valentina Nuzzi