Christian Dior

Luca Antonio Dondi
4 luglio 2016

Al civico 30 di Avenue Montaigne a Parigi, presso lo storico atelier della Maison, va in scena la sfilata Haute Couture di Christian Dior per l’autunno-inverno 2016/2017.

Nonostante la poltrona del direttore creativo sia ancora vuota, la label parigina sembra non arrendersi e prosegue il proprio cammino seguendo le orme dei grandi nomi che in passato sono stati alla sua guida. Di Monsieur Christian Dior vengono ripresi due dei colori preferiti, il bianco e il nero, accoppiati a contrasto o presi singolarmente in sofisticate mise ton sur ton; eco del lavoro svolto da Yves Saint Laurent sono le gonne ampie e i soffici strati di tulle; ripresi dallo stile del visionario Raf Simons, i tagli geometrici e i dettagli scultorei.

Abiti semplici dai dettagli finemente ricamati, gonne voluttuose, top asimmetrici che lasciano scoperte le spalle o allungano le maniche, blazer minimal che si fanno couture: questi gli ingredienti fondamentali della collezione. I cristalli applicati splendono con eleganza sui corpetti degli abiti e sulle gonne, mentre i collier estrosi e moderni contrastano la classicità e l’assoluta sobrietà dei sandali flat. Una collezione equilibrata, pacata e raffinata in puro stile Dior, nell’attesa di un nuovo estro creativo che sappia portare grinta e brio negli uffici più famosi di Avenue Montaigne.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10