Christian Dior

Federica Cristini
1 marzo 2013


Raf Simons presenta la sua seconda collezione Ready To Wear per Christian Dior, mostrando un lato artistico colto e citando i bellissimi disegni di Andy Warhol dei primi anni ‘50, qui stampati o ricamati su abiti e accessori. La raffinatezza dell’ispirazione e la precisione esecutiva di questa collezione ricordano gli anni d’oro del grande stilista della Maison, soprattutto nei capi più costruiti e dai tagli nitidi che sembrano pezzi Haute Couture. Per citarne uno, il magnifico cappotto rosso, unica nota di colore vivo all’interno di una gamma più sobria di nero, grigio perla, rosa antico, avorio. Tessuti inediti come nappa nera e denim di lana, asimmetrie bilanciate, silhouette iconiche e definite, pied-de-poule rivisitato in chiave macro e optical, capelli rigorosamente raccolti e immancabile rossetto rosso: questi i punti salienti di una collezione che sottolinea la nuova liason di Dior con l’Arte.

Federica Cristini