Christopher Kane

Valentina Nuzzi
15 settembre 2014

La scorsa estate ci aveva dato strabilianti lezioni di botanica grazie ai suoi capi costellati di fiori e piante investigati scientificamente. Quest’anno la passerella di Christopher Kane si fa più nostalgica. La collezione dell’ex studente della prestigiosa Central Saint Martins di Londra è un tributo a Louise Wilson, storica insegnante della scuola e mentore di Kane scomparsa improvvisamente nel maggio di quest’anno. L’ispirazione deriva infatti da alcuni disegni da lui elaborati durante gli anni di formazione accademica e mai realizzati prima, caratterizzati da sofisticati giochi di consistenze e volumi. La palette comprende i toni di blu, bordeaux, avorio e nero. Un’ingenua sensualità che prende vita grazie a cascate di tulle, raso e tessuti trasparenti, intrecciati e strutturati come solo un abile designer sa fare. Louise sarebbe molto orgogliosa di lui oggi.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10