Coach 1941

Ottavia Pomini
14 febbraio 2017

Stuart Vevers, direttore creativo di Coach 1941, porta le sconfinate praterie americane nella città che non dorme mai, presentando una collezione per l’autunno-inverno 2017 dal mood hip-hop/western e dalle vibrazioni grunge.

Senza dubbio uno degli show più attesi della fashion week newyorkese, con un front row d’eccezione: presenti Anna Wintour, la cantante Selena Gomez e le attrici Drew Barrymore ed Emma Roberts.

Per la sua 15esima collezione, il designer ha scelto di rivisitare alcune delle sue fonti di ispirazioni preferite, come i film di Terrence Malik e il gruppo hip-hop degli Eighties “The World’s Famous Supreme Team”, dando vita a un un curioso mash-up di stili dove elementi urbani si incontrano con le selvagge praterie dell’Old Wild West.

Una linea all’insegna dell’outwear, nella quale Vevers, ha voluto dare nuova vita alla tendenza dei cappotti in shearling, reinterpretandoli con tagli più urban, forme più squadrate e decori floreali intarsiati.

I capispalla continuano ad essere protagonisti sulla passerella: bomber neri satinati e parka trapuntati stupiscono per le loro gigantesche proporzioni, mentre giacche da moto varsity, pezzo must have del brand, e giubbotti militari vengono decorati da colli in pelliccia rimovibili.

Compaiono outfit dagli insoliti abbinamenti, abiti in buffalo-plaid, chiffon e gonne dirndl, con inserti patckwork, vengono indossati sotto a maglioni dal sapore retrò. A completare i look, cappellini da baseball in shearling e pelle, accompagnati da sneakers e Birkenstocks in shearling colorato. Spicca, tra tutti gli accessori, la Miniature Coin Purse, dotata di una sottile catena in metallo: è destinata a diventare la nuova it-bag del brand.

Una donna dall’allure tomboy, quella di Coach 1941, che gioca a mixare universi stilistici lontani tra loro, con humor e giocosità nel melting pot di New York City.