Coach

Vittorio Francesco Orso Ferrari
13 giugno 2016

A metà tra lo street style e il punk, Coach porta in passerella alla London Collections: Men una collezione primavera-estate 2017 lontana dalle proposte tradizionali, all’insegna della pelle.

Non per altro si parla di quella che è anche conosciuta come l’American house of leather: chiodi, giacche, pantaloni, zaini, borse, e footwear dominano incontrastati il catwalk.

Non mancano le rivisitazioni a base di borchie, teschi, fiori e smile stilizzati come fossero disegnati con pastelli colorati, che si alternano a lupi, dadi e cuori sanguinanti a mo’ di graffiti spray, ricoprendo l’intera collezione firmata Stuart Vevers.

Il mondo skater e la cultura biker fanno capolino in camicie a mezze maniche dai motivi punk e in skate jacket rivestite da patches a tema hawaiiano, western o ispirato al mondo del surf.

I capi proposti da Coach vestono un uomo forte e ribelle dal perfetto american style ma dall’animo inglese, incurante di giudizi e pregiudizi: il re di uno streetwear deciso e accattivante, giocato sulle tonalità principe del nero e del rosso.

  • image1
  • image2
  • image3
  • image4
  • image5
  • image6
  • image7
  • image8
  • image9
  • image10