Creatures of the wind

Alberto Corrado
6 febbraio 2014

01

Creatures of the Wind è tra i primi brand a sfilare durante la fashion week newyorkese. Shane Gabier e Christopher Peters accrescono la definizione del loro stile quirky e off-beat, mandando in passerella silhouette fluide dalle tonalità tendenzialmente fredde. Si passa dal verde bosco al blu notte, con punte più accese di verde acqua e di giallo. Compaiono anche lievi sfumature più calde, tra riflessi dorati, giallo pallido e arancione intenso. I pattern e le lunghezze sono le altre peculiarità che descrivono la collezione: i primi prendono in prestito forme della natura, come le venature del legno e motivi floreali; le seconde sfiorano le caviglie o addirittura il pavimento sottostante.
Mohair, visone, cashmere di seta, lurex, cupro, twill di lana, cotone/seta, corduroy, chiffon di seta, senza dimenticare l’effetto lucido dello shantung. Riusciti i cappotti lunghi ad astuccio con inserti geometrici di visone o con vita alta e bordi in velluto.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9