Daks

Mirco Andrea Zerini
17 gennaio 2016

È la Sala delle Cariatidi la location scelta da Daks per presentare la collezione uomo del prossimo Autunno-Inverno, in un mix di ricercatezza e serietà.

Le geometrie e l’eleganza dominano il catwalk – del resto sono da sempre uno dei segni distintivi del marchio – per un gentleman moderno e attento alle tendenze.

Le prime uscite sono elegantissime e da grand soirée: tuxedo total black, pantaloni sartoriali, cappe doppiopetto con collo in astrakan, fiocchi e coccarde invece che il classico papillon, e cappotti a vestaglia che riecheggiano i sofisticati look da camera, decisamente un po’ dandy!

Non mancano elementi che rimandano all’inestricabile connubio tra arte e fashion: il macro check nelle calde nuances del marrone colora i pantaloni, i completi giacca-pantalone con bavero in raso o velluto a contrasto – mono o doppiopetto – e i cappotti dal taglio classico, così come le fantasie black and white che ricordano i pixel e pattern astratte che invadono la maglieria, calda ed avvolgente.

Ben riuscito l’uso equilibrato dell’astrakan sui bomber dall’allure sporty-chic che confermano l’attento studio sui materiali per creare accostamenti insoliti.

Gli accessori sembrano sottolineare il mix di generi, un elemento già presente in altre sfilate: lunghe e voluminose sciarpe colorate con frange da portare sulle spalle con disinvoltura e hand bag capienti, adatte ad un daywear frenetico.

Un uomo classico ma moderno, rigoroso ma giocoso, che ama capi intramontabili ma vivacizzati da fantasie, textures e pattern variegati.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10