Daks

Laura Gioia
18 giugno 2017

Per la nuova collezione primavera-estate 2018 Daks ha portato in passerella un uomo aristocratico ed elegante. Assiduo frequentatore degli eventi esclusivi della British Social Season e in particolare della Henley Royal Regatta, veste vintage e ama i toni neutri, senza rinunciare a righe e accessori.

Dai capelli ai baffi, tutto sembra avere una collocazione impeccabile. Secondo Filippo Scuffi, infatti, l’uomo non solo ama la moda, ma la concepisce come strumento tramite cui esprimere il proprio stile. Pantaloni di lino a vita altissima e giacche estive dal taglio classico sono il prodotto di una sartoria di livello, tendente il più delle volte a colori neutri come il beige, il seppia e il crema.

Modelli-canoisti con blazer bordati evocano una società ambitissima ma gerarchizzata, in cui un ruolo chiave è giocato dagli stemmi. Daks li propone applicati sulla stoffa oppure direttamente in jaquard sulle maglie, segnalando così la precisa appartenenza a un determinato grado.