Daks

Lucrezia Brunello
13 gennaio 2013

Con un’aria da gentleman inglese e uno sguardo da dannato bohemien l’uomo Daks si avvolge in calde sciarpe che toccano terra, cappotti dagli spacchi profondi e cappe. Abiti classici gessati e in principe di Galles. Immancabile l’House Check, questa volta proposto in versione macro. Particolare rilevante della collezione il trapuntato, che troviamo su giacche e mantelle. Una palette prevalentemente scura composta dal blu notte, marrone e grigio, accesa appena da un giallo ocra.

Lucrezia Brunello