Derek Lam

Luca Antonio Dondi
14 febbraio 2016

Derek Lam sfodera, durante la New York Fashion Week, una collezione autunno-inverno 2016/2017 metro-chic. L’ampio guardaroba del designer propone una serie di capi dalla facile portabilità che non ricadono, però, nel baratro di banalità ed eccessiva sobrietà.

La collezione ha un’anima grintosa e uno spirito vivace che trapela per combattere il grigiore della città. Lo dimostrano i segni grafici, texture tartan tremolanti che fanno capolino su cappotti in pelliccia, bluse di seta e gonne tubino; le gonne in lamè e gli abiti midi da cocktail che brillano grazie a paillettes e applicazioni preziose. Per il daytime la blusa in seta si pronuncia sulle spalle e il collo diventa turtleneck – spesso con orlo in pizzo -, gli abiti bon ton scivolano leggeri sul corpo, i pantaloni dritti ma morbidi.

In questa collezione, la pelliccia è sinonimo di eleganza, il pied de poule equivale a professionalità, mentre i pois tridimensionali movimentano le bluse. E se gli abiti da giorno trovano nella neutralità dei grigi, del rosa cipria e del navy la propria forma, la sera gioca con il rosso fuoco e il blu oltremare, il bianco e il nero. Per una donna che, dalla città, non si fa avvilire ma ne ne assorbe l’energia e la tramuta in classe ed eleganza.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10