Derek Lam

Ottavia Pomini
14 settembre 2016

Capi semplici, eleganti e curati, quelli presentati da Derek Lam durante la fashion week di New York: il designer statunitense di origini cinesi ha deciso di svelare la sua linea con una presentazione accessibile solo a selezionati giornalisti e buyer, all’interno della lussuosissima Penthouse del Greenwich Hotel.

Una decisione che riflette in tutto e per tutto il mood della collezione: personale, discreto e raffinato. In essa, Derek Lam racconta lo spirito di una donna distinta e altolocata che ama viaggiare e trascorrere weekend in campagna, senza rinunciare ad outfit ricercati dalle note rural chic. Le opere astratte e lo stile monastico nel vestire dell’artista statunitense Georgia O’Keeffe, vissuta nei primi anni del Novecento, sono le principali fonti d’ispirazione per Lam che ha riproposto nella sua collezione le stesse luci e gli stessi colori utilizzati dalla pittrice.

I capi svelano tinte avorio e ruggine e sono caratterizzati dall’ampio utilizzo di materiali delicati, come cotoni e suede. Tra gli outfit si fanno notare una camicetta nera a pieghe voile abbinata a una gonna in cotone twill dall’orlo grezzo, un coatdress color rosa in camoscio e un abito dalle maniche a sbuffo decorato da patchwork in lino spiegazzato, mentre l’abito t-shirt abbinato a una sciarpa a frange aggiunge una vibrazione Western.

  • 1-derek-lam
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10