Diesel Black Gold

Ottavia Pomini
24 febbraio 2017

Sulle passerelle della Fashion Week di Milano ritornano gli anni ’90, grazie alla collezione per l’autunno-inverno 2017/2018, presentata da Diesel Black Gold. Andreas Melbostad si è ispirato al periodo dei suoi anni di studi a Londra, città dura, ma allo stesso tempo pratica e creativa. Una collezione dal mood grunge Nineties, basica, caratterizzata da lunghe e affusolate silhouette e da pochissimi colori, come il nero, il beige, il bianco e il blu denim.

In passerella sfilano i pezzi essenziali di un guardaroba, ma reinterpretati in chiave moderna e con tagli minimal: le maniche di un blazer oversize vengono usate come guanti, mentre pullover lavorati a coste, diventano vestiti, allungandosi fino a terra. Pantaloni di denim bicolore e bluse seguono al millimetro le forme del corpo, risaltandone ogni singola curva.

Top e mini abiti vengono indossati su maxi gonne in pull sottile o in pelle, avvolte in vita. Trionfano le stampe bandana, dettaglio must have della collezione, proposte su lunghi abiti leggeri, che ricordano quelli comprati nei mercatini, durante gli anni ’90, dalle amiche del designer.

Una linea accattivante e attuale, che conferma il periodo di ripresa nelle vendite del brand Diesel Black Gold, dopo la decisione presa dal patron Renzo Rosso di far fronte al mercato dei falsi, tagliando una parte consistente della distribuzione.