Dior Homme

Mirco Andrea Zerini
24 gennaio 2015

Sulle passerelle di Parigi sfila l’uomo firmato Dior Homme che, per il prossimo autunno-inverno, indosserà capi classici ed intramontabili, ma rivisitati.
Il frac, simbolo di eleganza, si porta con il cappellino da baseball arricchito da spille-badge che compaiono in serie anche su cappotti oversize in denim e giacche doppiopetto. I completi giacca-pantalone – rigorosamente neri o nel più informale denim – sono abbinati a giacconi cerati a volte smanicati con interno a contrasto dall’allure casual mentre i camici da lavoro sono da sfoderare sotto giacche e soprabiti; la maglieria a due fili sfila dentro i pantaloni sportivi spesso in pelle, con coulisse.
La palette è apparentemente limitata: i classici nero e bianco sono vivacizzati da note di bordeaux, blu elettrico e giallo fluo che colora l’interno del capospalla e ravviva il più classico pied de poule. I materiali, come da tradizione, sono pregiati e frutto di ricerche, tanto che il jeans non è più riservato solo al daywear.
Nel complesso il risultato è equilibrato e ricco di spunti interessati per un uomo elegante, ma al passo con i tempi.

  • '1
  • '2
  • '3
  • '4
  • '5
  • '6
  • '7
  • '8
  • '9
  • 10