Donna Karan New York

staff
13 febbraio 2012

Un’eleganza che nasce dal mix fra austerità al maschile e spiccata sensualità femminile per Donna Karan nell’Autunno-Inverno 2012/2013. La silhouette è fasciata in vita da rigide giacche doppio-petto e cappotti rigorosamente stretti in vita da cinture in pelle e bottoni. Non mancano abiti da sera lunghi, nei quali l’ispirazione maschile è accentuata dalla predilezione per il gessato e dai cappelli in feltro che donano determinazione e carattere al look.

Il designer Stephen Jones rivela il suo estro creativo presentando gonne e abiti asimmetrici, nei quali si insinuano con seducente femminilità spacchi, trasparenze di inserti in organza e lavorazioni plissè, enfatizzati perfino da stampe leopardate. La palette cromatica gioca sulle gradazioni di grigi tenui e acciaio. Predomina il nero, smorzato da accenti scarlatto e ocra.
La donna si accessoria di pochette o borse rigide oversize a cartella.

 

Martina Bosi