Dries Van Noten

Luca Antonio Dondi
21 gennaio 2016

La splendida cornice del Palais Garnier di Parigi fa da sfondo alla collezione autunno-inverno 2016/2017 di Dries Van Noten. Una collezione dallo stile fluido ma rigoroso, d’ispirazione militare ma con rimandi alla cultura orientale, capace di portare in passerella quell’aura mistica e magica che la caratterizza.
I capispalla si fanno imponenti, a volte regali grazie ai preziosi ricami, altre volte quasi austeri: trench e parka color kaki, cappotti montgomery o doppiopetto, bomber jacket in jacquard ricamato o in velluto burgundy. Il ricamo di un serpente si ripete spesso nel corso della collezione, insieme a broccati in chiave geometrica, pattern quasi optical in colorazioni luminose ma per nulla sgargianti. I pantaloni sono skinny, i bermuda morbidi; le bluse si allungano e accolgo ricami d’ispirazione militare, felpe e pullover si fondono con le stampe dei capispalla. La pelliccia gioca, infine, un ruolo fondamentale: soffici colli legati da un fiocco di raso o stole sovrastano i cappotti, rendendo il mood sofisticato e lo spirito leggermente retrò.
Dries Van Noten continua a dimostrarsi, anche con questa collezione, un maestro nella combinazione di stili, ere e spiriti differenti per creare abiti in grado di raccontare storie e trasmettere tutta la passione che li lega.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11