Dries Van Noten

Alberto Corrado
26 febbraio 2014

01

A pochi giorni dall’inaugurazione della retrospettiva a lui dedicata a Les Arts Décoratifs, Dries Van Noten sfila in passerella con una dichiarazione di poetica. Dei temi tradizionali del suo repertorio si approfondisce il gusto per le forme rétro, con gonne godet e colli che si arricciano a gorgiere, maniche ricadenti in balze e cappottini torniti con cintura stretta alla vita. I volumi sono come di consueto sovradimensionati e monumentali, le superfici contaminate da motivi stampati ipnotici e stentorei, i pantaloni ampi e mascolini per meglio combinarsi con elementi sportivi come un giacchino dal fondo in nylon, un bomber percorso da cerniere. Lo stilista per la stagione fredda decide di giocare molto con la palette cromatica, con i tessuti e le stampe, proponendo soprattutto le righe, il floreale ed altri pattern geometrici. Per la sera invece la proposta è scintillante con abiti dalle paillettes silver combinate con inserti in seta.
Gli accessori che le modelle sfoggiano sfilando sulla passerella vanno dagli occhiali da sole dalle varie nuance e con uno stile retrò, alle clutch oversize a righe nere e argentate, sia per il giorno che per la sera, ed infine ankle boots e mary jane con cinturino alla caviglia dalle tonalità neutre, per un leggero tocco chic e bon ton.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9