Dsquared2

Mirco Andrea Zerini
29 febbraio 2016

La Milano Fashion Week è ormai giunta alle battute finali, ma non prima di svelare la nuova collezione firmata Dsquared2 che, come da tradizione, risulta sofisticata ed eccentrica per dettagli, lavorazioni e ricami.
Dean e Dan ci catapultano in un universo opulento popolato da creature che avanzano con passo deciso e sprezzante, portando in passerella una donna sensuale, che fa della sua femminilità un punto di forza e che indossa capi dall’allure militare, sottolineata anche dalle cromie che spaziano dall’army green al marrone fino al camouflage, declinato in tonalità differenti.
In passerella tutta l’anima del brand che si applica su cargo pants al polpaccio abbinati a bluse, camicie con colli a gorgiera e giacche che strizzano l’occhio all’universo couture, voluminose pellicce portate sopra a minidress scintillanti e ad abiti in paillettes con profonde scollature, capispalla con ricami tribali e field jacket camouflage.
Giochi di sovrapposizioni, textures differenti mixate e intrecciate, ricchezza nei dettagli, nelle applicazioni e nei ricami – che riecheggiano culture tribali come quella Masai – contribuiscono ad arricchire la collezione, che risulta decisamente eccentrica ma perfettamente in linea con l’identità della griffe.
La sera invece si tinge di nero per longdress che evidenziano la silhouette, lunghi cappotti e micro blazer con dettagli in pelliccia. Spazio però anche al blue denim – grande classico di Dsquared2 -, per giacche e pantaloni che diventano immediatamente chic grazie ad applicazioni e dettagli shiny.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10