Dundas

Ottavia Pomini
2 luglio 2017

Peter Dundas torna sotto i riflettori svelando alla settimana dell’Alta Moda di Parigi la sua prima collezione Dundas, realizzata in collaborazione con il socio e compagno di vita Evangelo Bousis.

Dopo essere stato ai vertici di Roberto Cavalli e Emilio Pucci, il designer norvegese ha deciso di mettersi in proprio e ha scelto l’Hotel des Gesvres per presentare, attraverso una sfilata intima ed esclusiva, il suo nuovo pret-à-porter. Una linea dove elementi barocchi del XVIII secolo incontrano gli anni Settanta: protagonisti, capi preziosi e sontuosi, dai tagli asimmetrici e dai colori decisi.

In passerella sfilano abiti da sera dai pizzi see-through con spacchi e scollature vertiginose che mettono in risalto le curve, caftani ricamati dalle vibrazioni Seventies abbinati a jeans dal taglio asciutto e t-shirt ricoperte da paillettes, indossate come miniabito e decorate con giaguari o leoni.

Un mix ben riuscito di Couture e ready-to-wear, che sbarca fin da subito anche online sulla piattaforma Moda Operandi.