Emilio Pucci

Alberto Corrado
24 settembre 2015

La collezione dedicata al bel tempo di Emilio Pucci è un omaggio al mare. La sfilata ha visto il debutto del nuovo direttore creativo della Maison, Massimo Giorgetti, il quale ha dichiarato: “Fin da quando ero piccolo, le collezioni estive di Pucci significavano mare, ricordando luoghi come St. Tropez o Capri… Emilio Pucci fu rivoluzionario negli anni ’60, pensava a pezzi ‘facili da indossare’, un concetto che io voglio traslare in facili da desiderare”.”
La parola “chiave” di questa collezione è leggerezza, sia del segno sia dell’uso grafico. In passerella sfilano abiti doppiati di rete, su cui compaiono stelle marine e pesciolini, top in paillettes o righe marinare distorte, abitini trasparenti con ricami di coralli e conchiglie, onde e stelle marine.
Le t-shirt trasparenti con il logo Emilio Pucci hanno le carte in regola per diventare una delle prossime ossessioni. Belli gli orecchini giganti disegnati da Ilenia Corti di Vernissage, lische di pesce aeree come i mobili di Calder.
Una visione sicuramente originale, volta a interpretare lo stile Emilio Pucci in maniera nuova.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10