Emilio Pucci

Martina D'Amelio
25 febbraio 2016

Massimo Giorgetti per l’autunno-inverno 2016/2017 di Emilio Pucci rispolvera l’après-ski anni Sessanta alla sua maniera: un look da settimana bianca dall’impronta streetwear.

Il designer, alla sua seconda prova per la Maison, prende la tradizione d’archivio e la reinterpreta in chiave moderna, regalandole un tocco active. Il movimento, la frenesia creativa sono rappresentate dalle maxi zip protagoniste sugli skinny pants con bande laterali e sui maglioni dallo scollo a V abbinati a blocchi di colore, che diventano oversize e si muniscono di rifiniture sporty.

Le stampe multicolor, quelle che hanno fatto la storia del marchio, si agitano irregolari sui midi dress e vanno a fondersi con panorami di monti innevati, che compaiono anche sui girocolli in maglia, sulle jumpsuit aderenti come una seconda pelle, sulle giacche tecniche in piuma, persino sulle bluse in seta: una sorta di monito, quasi a voler sottolineare che la forza del presente risiede proprio in quell’imponente, antica natura.

La longuette arlecchino in filo di lurex si abbina quindi con la stessa nonchalance a stivaletti che ricordano scarponcini da sci d’epoca così come alla maxi sweater dalle maniche a palloncino dove svetta in maiuscolo il logo Pucci (una scelta street decisamente alla Giorgetti). I capispalla – dal coat lungo fino ai piedi con maxi revers al cappotto lavorato in shearling, dai patterned bomber agli impermeabili cangianti sono gli highlights di una collezione che guarda al futuro senza abbattere le rocce del passato.

  • 1-pucci
  • 2-pucci
  • 3-pucci
  • 4-pucci
  • 5-pucci
  • 6-pucci
  • 7-pucci
  • 8-pucci
  • 9-pucci
  • 10-pucci