Emporio Armani

Luca Antonio Dondi
17 settembre 2017

Un po’ frizzante, un po’ retrò, moderna e conservatrice, androgina e femminile: queste le parole che meglio sintetizzano la collezione primavera-estate 2018 di Emporio Armani che Re Giorgio presenta a Londra in occasione dell’apertura di una nuova boutique del marchio in Bond Street.

Armani prende in prestito dalla metropoli inglese i colori (l’immancabile grigio, il rosso royal e vivaci tonalità pastello), il mood (underground in chiave chic ispirato agli anni Ottanta), lo stile (contemporaneo, giovanile e irriverente). La serietà dei completi giacca-pantalone è spezzata da soprabiti con stampe quasi cartoon, righe colorful e cromie iridescenti. Intervengono minidress in chiffon, gonne e bomber in tulle, blazer dai revers ondulati, bluse trasparenti e cardigan di paillettes, che con le loro sfumature dal baby blue al rosa quarzo infondono una nota di romanticismo e femminilità.

Anche l’uomo, accanto ai completi più formali, abbina capispalla sportivi, sneakers, parka oversize e foulard estrosi smorzando la rigidità della classica uniforme maschile. Paillettes e strati di organza, infine, ricoprono le mise notturne che si rifanno a un glamour d’antan: chic e sofisticato, grazie al tocco magico di Giorgio Armani.