Emporio Armani

Marisa Gorza
20 settembre 2013

01

E’ una donna fiore la creatura che sboccia sulla passerella dell’Emporio Armani, dedicata alla stagione del sole 2014. Soprattutto è una natura sognante che fa da sfondo al suo incedere, magari la suggestione di un mondo verde che si riflette e si armonizza con un’alta tecnologia rispettosa ed ecologica. L’alba ha orizzonti azzurri e rosa di corolle tropicali stilizzate sui vestitini corti e danzanti ed i motivi floreali sono reiterati sui diafani leggings che rivestono le gambe come una pennellata, o un tenue tatuaggio.
Sono teneri petali che compongono le morbide giacchine che vestono una fragilità solo apparente, poiché la ninfea bucolica e delicata è pure coerente con il rigore, gli impegni e la praticità contemporanei. Non per niente indossa spesso i comodi ed eleganti pantaloni dal bacino appena mosso dalla doppia pince baciata e gamba che si allarga verso il fondo per fermarsi sopra la caviglia. Si intravvede il sandalo che contorna il piede con foglie e boccioli e dalla tasca della giacca a guru si affaccia una pochette a forma di calla.
L’effetto floreale è sottolineato anche da plissé, volant, movimenti sbiechi e asimmetrici di trame leggere e cangianti, mentre il lucido tessuto high tech e la pelle sono intarsiati e traforati a micro fiorellini.
Nel giardino di notte, gli abiti, tutto uno spolverio di cristalli su un letto di tulle, scorrono liquidi sul corpo come gioiose cascatelle. Ispirati davvero ad una natura felice.

Marisa Gorza

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9