Emporio Armani

staff
26 febbraio 2011


Finalmente, nella futura stagione del freddo, le signore facoltose potranno rinunciare a inseguire ardue chimere giovanilistiche e vestire “comme il faut”, senza timore di sembrare reperti archeologici.
Il messaggio lanciato dagli stilisti di Milano moda Donna è chiaro: addio (o arrivederci?) esibizionismo da starlette arrampicatrice.
Bando alla sfrontata e scontata mostra del corpo (specialmente se non è tonico).
Benvenuta allora alla nuova-antica arte della seduzione sussurrata!
Emblematico in tal senso il nuovo corso dell’Emporio Armani, poiché il lungimirante Giorgio ha stravolto il concetto di sex appeal mandando in passerella una bellezza piena di mistero.
Forse è una spia internazionale, forse è una star in incognito l’enigmatica creatura che cela lo sguardo dietro gli occhiali scuri, il cappello ben calato sulla fronte!
Ad accentuare l’arcano da film noir, e non senza una sottile ironia, la signora veste in total black.
Nero il lungo cappotto di panno, strizzato in vita e svolazzante all’orlo.
Nero il tubino di velluto sormontato da una basca corredata di tasche.
Nero l’enorme scialle che sfratta il paltò.
Nero il pantalone knickerbocker infilato negli stivali, no..nei gambali che sostituiscono pure i leggings. Inedito e spiritoso accessorio.
Nero totale anche per le mise da sera, esasperato dal lampo color glicine del pellicciotto.
Come un’apparizione si dilegua nella hall di un Hotel esclusivo…contemporanea e leggera.

 

Marisa Gorza