Ermanno Scervino

Alberto Corrado
18 gennaio 2016

Glam come dandy: ecco l’uomo disegnato da Ermanno Scervino per la prossima stagione fredda. “È un uomo che si guarda allo specchio e si piace, un vanitoso che si specchia – racconta lo stilista – È dandy pur attingendo allo sport, per i tessuti. Così sono partito dallo sport per finire nel glam”.

Ecco allora una serie di giacche tuxedo, completi scuri, pantaloni slim in denim spalmato per un effetto bad boy, maglie a collo alto con cristalli adesivati e preziosa maglieria oversize con l’immagine di un teschio e due scritte manfesto: heroes e wild.

Poi i capospalla, da vero dandy. Ci sono parka d’ispirazione militare con cappuccio in pelliccia, cappotti con una cascata di cristalli o ricamati come un pizzo dall’effetto pelliccia di astrakan.

In passerella c’è anche il modello del momento, Lucky Blue Smith, insieme alla sorella Pyper America, con cui ha già diviso copertine e interpretato campagne pubblicitarie.

In prima fila, ad assistere alla sfilata, alcuni calciatori della nazionale italiana: Éder Citadin Martins, Andrea Bertolacci e Roberto Soriano. La Maison Ermanno Scervino è infatti da quest’anno il nuovo Luxury Partner della FIGC (realizzerà le divise formali per gli Europei 2016 e i Mondiali del 2018) e così ha deciso di ospitare a Palazzo Serbelloni le coppe del Mondo vinte dagli Azzurri nel 1934, 1938, 1982 e 2006.

  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016
  • Ermanno Scervino Men's RTW Fall 2016